SuperSummit: un primo passo verso la formazione di una carriera sul web

di Eleonora Giunchi

Quando ti rendi conto che il web ti appassiona e inizi a riflettere sul fatto che potresti farne una professione, oltre all’entusiasmo iniziale irrompe uno strano senso di spaesamento. Essendo un macrocosmo ormai a portata di chiunque, le motivazioni mi sembrano evidenti. Però, prima di farti prendere da una crisi di nervi, rifletti.

Continua a leggere

Annunci

Joska Scekic

Joska ScekicSono Joska Scekic, studentessa al secondo anno della LM in Scienze della comunicazione pubblica e sociale dell’Università di Bologna.  Sono diplomata al liceo linguistico in Croazia dove sono nata ed ho vissuto i primi 18 anni, per poi trasferirmi a Trieste. Presso Università di Scienze della formazione di Trieste mi sono laureata in Comunicazione e pubblicità.

I miei interessi sono sempre stati legati ad imparare le nuove lingue e scoprire il mondo, per quello mi sono trasferita in Italia dove ho deciso di iniziare la mia carriera universitaria. Nel 2011 ho vinto la borsa Erasmus e ho frequentato un semestre all’ Università di Roskilde in Danimarca sempre nell’ ambito della Comunicazione.

Mi piace scrivere e per tanto tempo ho avuto il mio blog. Sono interessata al mondo della moda, della musica, della fotografia e del cinema. L’esperienza che ho maturato lavorando nell’organizzazione di eventi mi ha portata a Bologna dove è nata la mia voglia di scoprire il mondo del web design, del web marketing e dei social media.

There is no end to education. It is not that you read a book, pass an examination, and finish with education. The whole of life, from the moment you are born to the moment you die, is a process of learning.”  [Jiddu Krishnamurti]

Sul mio profilo LinkedIn potete consultare le mie esperienze lavorative e formative che ho acquisito durante il mio percorso di studi.

Ci sono anche su twitter!

Michela Missimi

Foto Michela MissimiSono Michela Missimi 23enne fidanzata, laureata e intraprendente. Il mio percorso di studi è stato lineare fin dalla mia iscrizione al liceo delle “Scienze sociali”, proseguito con Laurea in “Scienze della comunicazione” e continuato con la specializzazione sempre all’interno dell’ateneo di Bologna “Scienze della comunicazione pubblica e sociale”.

La mia passione per il digitale e in particolar modo per tutto quello che riguarda il web marketing l’ho approfondita e dimostrata con la tesi della laurea triennale “Google Adwords per il marketing web”. Durante i miei studi ho anche lavorato come hostess, commessa,promoter, rappresentante… ma, il lavoro che più mi è piaciuto in assoluto e che ha fatto nascere la mia passione per l’organizzazione di eventi,  è stato appunto uno stage all’interno di un agenzia che organizza eventi dove ho potuto ampliare le mie conoscenze del web 2.0, micrsoft excel e wordpress.

Per approfondire questa mia vocazione ho scelto “organizzazione ed economia dello spettacolo” come esame facoltativo durante la triennale, dove io ed altri miei compagni abbiamo dovuto simulare l’organizzazione di un evento culturale come se dovesse avvenire realmente.

Quando non studio  e non lavoro amo viaggiare, leggere, fare shopping e guardare telefilm.

Potete visitare il mio profilo LinkedIn e seguirmi su Twitter!

Facebook Master Day: una giornata completa di formazione intensiva

di Mianù Catenaro

Volete conoscere e apprendere tutte le potenzialità che Facebook può offrire per una strategia di marketing di successo? Allora il Facebook Master Day fa al caso vostro! Continua a leggere

Staffetta Speaker #11: Jacopo Matteuzzi #comunicaresocial

Jacopo Matteuzzi #comunicaresocial

Jacopo Matteuzzi #comunicaresocial

di Mianù Catenaro

L’ultimo speaker della nostra staffetta è stato Jacopo Matteuzzi, Ceo e fondatore di Studio Samo web agency di Bologna attiva dal 2005 specializzata in strategie di web marketing. Jacopo ha un’esperienza più che decennale in ambito web marketing ed è consulente per molte aziende italiane. Ricopre inoltre il ruolo di docente presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università di Bologna tenendo il seminario in “web marketing strategies and analysis”. Per l’evento Communi.Action Jacopo ci ha parlato dell’evoluzione della comunicazione dal web 1.0  al web 2.0 e  delle modalità di comunicazione attraverso i social network concentrandosi in modo particolare sull’utilizzo e le caratteristiche di Facebook. Continua a leggere

Come eravamo? Appunti dal primo incontro

di Angela Santarsiero

Ci siamo incontrati tutti il 21 Gennaio 2013, alla giornata di orientamento dedicata alle nuove professionalità legate al web. L’incontro ha visto anche la partecipazione di laureati e professionisti nel campo della comunicazione, oltre che di molti studenti, che hanno illustrato l’industria tecnologica del Web. Quel che è emerso dichiara che il settore in questione, negli ultimi anni, sta diventando molto importante e conseguentemente in crescita; infatti, secondo i dati riferitoci, in Italia 41 milioni di persone usano internet; a farla da padroni sono soprattutto i Social media, con l’85% di tasso di penetrazione, il più alto in Europa, un dato non molto inaspettato se pensiamo che solamente Facebook è usato da 30 milioni di italiani.

Formarsi professionalmente attraverso il Web richiede diverse caratteristiche di competenza, flessibilità e intraprendenza; difatti le nuove professioni che emergono pensano alla piattaforma di internet come il luogo migliore per pianificare la comunicazione, fissare obiettivi, gestire i contenuti di un sito (ad esempio WordPress come software per la creazione di siti tra i più accessibili), e come promuoverlo attraverso tecniche di Web marketing.

I social network rappresentano dei canali molto importanti per la promozione di un sito o di una Business page aperta da un’azienda, ma anche per alcune categorie di professionisti quali comunicatori, giornalisti, associazioni ed enti, anche Twitter e Google Plus sono tra gli strumenti più efficaci, senza tralasciare Pinterest, un social media tra i più importanti per chi si interessa di moda, spettacolo, fotografia, design e altro.

Un utilizzo consapevole e strategico di questi canali vuol dire avere l’opportunità di progettare start-up. Organizzare un evento imparando anche a servirsi dei social media come strumento di relazione è il modo migliore per sfruttare queste possibilità offerte dal web, utilizzando tutte le modalità di gestione che la rete offre.

In tema di start-up Nicola Bruno ci racconta la fondazione di “Effecinque” e i temi inerenti il mercato verso cui le nuove imprese si muovono, le modalità di finanziamento da parte di pubblici e privati e i nuovi modelli di business che oggi tentano di agevolare l’ingresso di giovani talenti al complesso mondo del lavoro. Attività che nascono attraverso piani di fundraising, ovvero finanziamenti imprenditoriali, tramite i quali si ha la possibilità di emergere esponendo i propri progetti, applicandoli alla ricerca di fondi. Inoltre, Andrea Pauri ci illustra le idee e la creatività che sono alla base del successo della comunità di TEDMEDLive. Un contributo importante ci è stato offerto anche dai fratelli Renato e Salvatore Geremicca, i quali hanno dato delucidazioni un po’ più concrete riguardo gli aspetti tecnici di un evento.

All’inizio della nostra attività di laboratorio le domande erano: come si organizza un evento? Quali sono i primi passi da seguire? Per quali fasi bisogna procedere? Chi contattare e in che modo?

Creare un evento che ruota intorno alla comunicazione come innovazione, in un gruppo di lavoro di trenta persone alle prime armi, dove a volte emergono punti di vista diversi, svariarti dettagli da far combaciare, rispettare i tempi giusti, può essere tanto complicato quanto più rappresenti una grande opportunità che ci viene offerta per esporre alle aziende le nostre competenze, ad aprirci le porte in un momento che sembra essere il più adatto per concentrare le nostre forze verso un nuovo scenario di comunicazione.Image

La comunicazione diviene spettacolare: il laboratorio creativo Gerebros.

gerebrosdi Alessio Gaccione

Vorrei condividere la mia esperienza di tirocinante presso il laboratorio creativo Gerebros. Sono tre settimane ormai che mi reco quasi quotidianamente nel nuovo spazio usato per le attività di Gerebros. Ma andiamo con ordine.

Continua a leggere