Secondo Seminario “Open Knowledge”: La democrazia partecipativa, qual è il ruolo degli open data?

di Marco Salicini

Democrazia Partecipativa

Le studentesse e gli studenti del Laboratorio Open Data, Comunicazione e Sanità, hanno il piacere di invitare il pubblico interessato al secondo seminario aperto che si terrà Mercoledi 28 Gennaio dalle 11.00 alle 12.30 presso l’aula A al Piano Terra del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali in via dei Bersaglieri n 6. Dopo il successo del primo appuntamento dedicato all’Open Science, che si è avvalso delle competenze della dottoressa Angela Simone, in questo secondo incontro si affronterà il tema della “democrazia partecipativa” grazie all’intervento del prof. Rodolfo Lewanski, docente del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. Il prof. Lewanski, che da anni approfondisce tramite le sue ricerche la produzione dei beni pubblici mediante il coinvolgimento dei cittadini nei processi decisionali, introdurrà la legge per la partecipazione deliberativa in Toscana ed approfondirà , con alcuni esempi dall’estero , il tema della sanità. Prosegue con questo secondo incontro il percorso di seminari aperti al pubblico sulla Open Data e Open Culture. L’ingresso è gratuito.
Per ulteriori informazioni Marco Salicini e Compassunibo.

Annunci

La violenza sulle donne ai tempi del Web 2.0

di Elena Serafini

US Mission Geneva

US Mission Geneva

Eccoci di nuovo a trattare il tema del gender gap ma, questa volta, andremo oltre i dati, oltre le statistiche e parleremo di un fenomeno all’ordine del giorno: la violenza verbale contro le donne nell’universo Web 2.0. Questa tendenza sempre più diffusa dimostra che il pregiudizio nei confronti del genere femminile è ancora fortemente radicato nella cultura popolare e, inevitabilmente, si manifesta anche su Internet, considerato lo specchio della realtà. Continua a leggere

Social media recruiting: selezione del personale 2.0. Positivo o negativo?

Assunzionedi Alessia Angelo

L’era del web 2.0 ha da anni detto addio ai sistemi di comunicazione tradizionali, agli incontri in presentia, all’ammontarsi di documenti sui banchi d’ufficio: la new comunication, ha reso, infatti, da qualche anno la vita più smart. Uno degli ambiti coinvolti nel processo di innovazione è anche la selezione del personale. Continua a leggere

Facebook: obsoleto o porto sicuro?

di Michela Gallo

Photo by Tim BouwerSi sa, nell’era della tecnologia e del web 2.0 il gossip non è più affare solo della vita mondana e privata dei vip dello star system: i nuovi protagonisti dei rumori di corridoio sono ormai i social media. Facebook, la piattaforma più popolare della scuola, spesso criticata per i continui cambiamenti sia d’aspetto che per le politiche di privacy, è ancora una volta al centro dell’attenzione. Ultimamente, infatti, dovendosi confrontare con numerosi social media e applicazioni specifiche, è stata accusata di vecchiaia e di “tuttologia” mal fatta . È davvero così o ci sono punti di vista che sfuggono alle critiche negative?

Continua a leggere

Social networks: piccoli accorgimenti per non cadere nelle trappole del web

Come usare male i social networks: piccoli accorgimenti per non cadere nelle trappole del webdi Alessia Izzo 

Usare i social network è una parte essenziale delle attività di promozione di un’azienda, ma non basta solo avere una pagina su facebook o un account su twitter, ciò che è essenziale è saper usare questi strumenti in modo strategico. Continua a leggere

Fabio Salvati: quando essere secchioni porta i suoi frutti

Di Alessia Izzo e Antonella Laus

Durante uno degli incontri del laboratorio PlacEvent abbiamo avuto l’onore di avere come ospite Fabio Salvati che ci ha dato dei particolari spunti e suggerimenti per affrontare il mondo del lavoro.

Continua a leggere

Personal branding: quanto conta la propria immagine on-line?

credits by Ryan Rancatore


di Marco Pontillo

Il personal branding on-line, ossia la capacità di promuovere se stessi sul web, sta acquistando sempre maggiore importanza, soprattutto per coloro i quali si preparano ad entrare nel mondo del lavoro. Ecco cosa bisogna sapere per curare i propri profili social in modo da  non commettere errori.

Continua a leggere