Trail me up: come cresce una startup che si trova a dover fare i conti con Google?

di Eleonora Giunchi

Ha i capelli lunghi e spettinati, i jeans un po’ scoloriti ed ascolta la musica Rock. Se davvero l’abito facesse il monaco, lui sarebbe quello che nell’immaginario collettivo è un musicista scapestrato. Invece è un geologo marino e ricercatore al CNR di Bologna, gira il mondo ed è uno dei pochi in Italia che ha provato a rompere le uova nel paniere ai geni di Mountain View, battendoli almeno sul tempo.
Continua a leggere

Annunci