Exposanità 2014: Gli “Onconauti” tra salute e lavoro

223948_460583660621422_1273103369_n
“I due beni più preziosi oggi sono la salute e il lavoro: chi guarisce da un tumore rischia paradossalmente di perdere entrambi”.
(Ass. “Onconauti”)
Sabato prossimo, 24 maggio, saremo al Quartiere Fieristico di Bologna, in occasione di Exposanità. In particolare collaboreremo con l’Associazione “Gli Onconauti, che per questa occasione ha organizzato una conferenza dal titolo: “SALUTE E LAVORO: Dalla Riabilitazione Integrata Oncologica al reinserimento lavorativo dei pazienti oncologici lungosopravviventi (ONCONAUTI)”.

L’Associazione “Gli Onconauti” ha ideato e realizzato – come si legge sul loro portale – “C.I.R.O., il Centro Integrato di Riabilitazione Oncologica, il quale offre agli Onconauti un percorso riabilitativo gratuito di 3 mesi iniziali, che gli permetta di accelerare il ritorno ad una vita normale e serena attraverso, anche e non solo, la condivisione con altri onconauti”.

Gli Onconauti, come forse si sarà intuito, sono quelli che gli americani chiamano “Cancer Survivors“, i sopravvissuti al Cancro, e l’Associazione intende:

  1. Aiutare le persone che stanno guarendo da un tumore a migliorare il loro benessere recuperando la fiducia in sè stesse;
  2. Sviluppare la comunità degli Onconauti facendo in mondo che diventino esempi e testimoni nei processi di cura per coloro che sono ancora malati;
  3. Promuovere stili di vita salutari, modalità di prevenzione efficaci e trattamenti complementari utili a migliorare la qualità di vita e a ridurre il rischio di ammalarsi;
  4. Sostenere programmi di ricerca sulla qualità di vita e sui fattori che facilitano la guarigione.

L’Associazione, attraverso diversi professionisti, organizza corsi di Yoga, gruppi d’ascolto e sostegno, incontri su buona nutrizione e abitudini alimentari e intende anche aiutare il paziente a recuperare la postura corretta, “spesso compromessa dal dolore e dallo stress” della malattia.

Con il biglietto per Exposanità si ha accesso a tutti i convegni della giornata; i biglietti sono acquistabili direttamente in Fiera oppure sul sito di Bologna Fiere.

L’Associazione “Gli Onconauti” ci segnala che sono ancora disponibili alcuni biglietti omaggio per accedere alla fiera, chi è interessato può contattare il numero: 348/4053658 o scrivere all’indirizzo e-mail: info@onconauti.it.

L’Associazione “Gli Onconauti” e l’Associazione PlacEvent [HUB] vi aspettano sabato 24 maggio alle 9.00 presso la Sala Concerto – Centro Servizi – Blocco D del Quartiere Fieristico di Bologna.

Per chi non potrà essere presente fisicamente, ma anche per chi vorrà commentare il convegno in diretta e in presenza, lo staff di PlacEvent [HUB] proporrà un live tweeting: #exposanità #onconauti @placevent1..

 

..Ringraziamo l’Associazione “Gli Onconauti” per averci coinvolto nell’iniziativa.. Non mancate!

 

onconauti1 onconauti2
Annunci

#Blood Up: donare il sangue con un app

Blood Up

icona di Blood Up

di Francesca Perrino 

Donare il sangue non è mai stato così innovativo e moderno.
Come? Grazie a Blood Up!

Blood Up è un’applicazione gratuita per smartphone e tablet  creata da DraculAPP per FIDAS, la Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue.
Continua a leggere

Salute 2.0: resoconto del seminario e intervista a Régis Barondeau

Nuova-SaluteNella splendida cornice dell’Aula dei Poeti di Palazzo Hercolani si è svolto, nella giornata del 3 ottobre, il seminario “Salute 2.0: le sfide, nuove relazioni, nuovi cittadini, nuove tecnologie” inerente la comunicazione sanitaria. Organizzato da Regione Emilia-Romagna, Università di Bologna e Fondazione Pubblicità Progresso, l’evento è il quinto di una serie di incontri di formazione promossi dall’Agenzia Informazione e Comunicazione della Giunta regionale in collaborazione con i partner sopra citati. Continua a leggere

Hackathon Unito: l’innovazione passa dall’università

Hackathon Unito

Hackathon Unito

di Francesco Moledda.

Innovazione, partecipazione, ristrutturazione sono solo alcune delle possibili parole chiave che vivono e si sviluppano dentro l’ecosistema dell’ Hackathon.

Continua a leggere

TEDMED: la palestra delle idee!

di Serena Bucci

Lo scorso 20 aprile Bologna ha ospitato il primo TEDMED italiano nell’Aula Magna dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

 TEDMED è una comunità multi-disciplinare di innovatori e leader che condividono la comune determinazione di creare un futuro migliore per la salute della medicina. Nata negli Stati Uniti, e diffusa in tutto il mondo, la comunità TED viene definita “un centro SPA mentale, dove prendono vita idee interessanti e frizzanti, dove medici, ingegneri, matematici e chimici condividono le loro idee, opinioni e scoperte che, nel loro piccolo, possono cambiare il futuro della medicina”.  Continua a leggere

Agenda digitale: tutte le novità sulla salute elettronica.

Fotosearch_k11719101di Mariateresa Pirozzi

La rivoluzione digitale sta procedendo e va ben oltre i milioni di italiani che si divertono conversando su Facebook. L’Italia come il mondo intero lascia spazio a nuovi fenomeni e asseconda cambiamenti in atto di lungo periodo. Certamente in questo momento storico l’accessibilità di dati e contatti garantita della rete si incontra con richieste dal basso su ambiti decisivi per la riformulazione di un modello di sostenibilità sociale. Primo tra tutti quello sanitario.

Continua a leggere