Multitasking o Monotasking: questione di genere e dibattito aperto

Wired Man by Mike Licht

Wired Man by Mike Licht

di Francesco Moledda.

Multitasking è un termine che deriva dall’informatica: un sistema operativo con supporto per il multitasking (multiprocessualità), permette di eseguire più programmi contemporaneamente. Nella vita di tutti i giorni si dice che una persona sia in grado di operare in multitasking quando riesce ad eseguire più azioni contemporaneamente. Continua a leggere

Lavorare con America Graffiti: intervista ad Alessandra Minuto

di Antonella Laus e Alessia Izzo

Oggi vi proponiamo un’intervista ad Alessandra Minuto, studentessa del Compass e della pirma edizione del Laboratorio PlacEvent, che attualmente sta svolgendo uno stage presso America Graffiti.
Alessandra ci racconta la sua esperienza nell’azienda food & beverage made in Forlì. Continua a leggere

Linkedin University Pages: il tarlo dello sbocco professionale

"Jobs" by vpickering

“Jobs” by vpickering

di Francesco Moledda

Alcune, tra le tante domande, che si pongono le future matricole universitarie (e i loro genitori) sono:

  • quali sbocchi professionali ha questo o quel corso di laurea?
  • quali sono le aspettative dei laureati di questo o quel corso di laurea?
  • quali sono stati i percorsi accademici degli iscritti, quali le esperienze maturate e le competenze acquisite? Continua a leggere

Kyubo: rompicapo e azione nel mercato delle App-game

Kyubo

di Rossella Presenza

Due giovani amici accomunati da un’unica passione:

Marco Rapino, ex cervello in fuga, lavorava in Finlandia alla Rovio Entertainment dove ha collaborato come programmatore responsabile ad Angry Birds, torna nel paesino d’origine, Lanciano (in provincia di Chieti). Di fronte ad una tazza di thè, inizia a buttare giù idee per la realizzazione di un gioco, mentre l’amico, Sandro Mendozzi, cerca di abbozzare un burattino di cartone che diventerà il personaggio principale (come rivela nell’ intervista di Piergiorgio Di Rocco). Continua a leggere

Communi.ACTION: ve lo raccontiamo con Storify

IMG_20130423_112634

Facilitazione grafica degli interventi a cura di Housatonic

di Serena Bucci

23 aprile 2013, data storica per il team di PlacEvent che segna la fine del laboratorio organizzazione di eventi e placement e l’inizio di una nuova avventura. Sul palco di Communi.ACTION abbiamo visto professionisti, professori e studenti parlare della professione del comunicatore in tutte le sue sfaccettature, cercando di accrescere la conoscenza intorno al mondo della comunicazione e delle nuove professioni del web.

Nei prossimi giorni pubblicheremo post, foto, video e le interviste fatte agli speakers della staffetta. Intanto godetevi la storia di Communi.ACTION che vi raccontiamo con Storify !

L’onda d’urto del nostro evento Communi.ACTION è ancora percepibile nei social media.

Stay tuned!

Agenda digitale: per una Bologna sempre più smart

iperbole 2020di Valentina Gasperini

Con grande orgoglio, per il primo evento targato PlacEvent: CommUni.Action (che secondo i dati della vigilia farà registrare il tutto esaurito), siamo onorati di avere il patrocinio dell’ Agenda digitale del Comune di Bologna.
Il capoluogo emiliano sta diventando velocemente uno dei punti di riferimento, in tutta Europa, per quanto riguarda lo sviluppo delle tematiche che ruotano attorno al concetto di Agenda Digitale e oggi vogliamo fare luce su questo argomento.

Agenda digitale. Immagini di Moleskine coi tasti affiorano alla mente, ma le ricaccio, consapevole che quanto mi appresto a scrivere merita concentrazione e serietà.
Abbiamo già scritto di agenda digitale (il post più recente tratta appunto di agenda digitale e comunicazione della salute) ma forse è utile ricapitolare brevemente di cosa si tratta, prima di dedicarsi alla città di Bologna e al suo impegno nel diventare sempre più una smart city.

Continua a leggere

Il nostro corso di laurea: Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale

by laperriAS

di Francesca Perrino 

A pochi giorni dal nostro  primo evento ( il 23 aprile è ormai vicino!), è doveroso dedicare un post al nostro corso di laurea.

#Placevent e Communi.Action sono frutto del lavoro e dell’inventiva di noi studenti del corso di Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale (COM.PASS).

Dall’a.a 2012 – 2013 il nostro corso di laurea è correlato al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali e alla Scuola di Lettere e Beni Culturali.

Continua a leggere

Communi.ACTION: smart community smarter business

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Bologna, la Laurea Magistrale in Scienze della
Comunicazione Pubblica e Sociale e il Laboratorio di Organizzazione Eventi e Placement, PlacEvent, promuovono:

scritta

e vi invitano Martedì 23 Aprile 2013 in Aula Poeti, Strada Maggiore 45

Iscrizioni qui

Consultate il :

programma completo

Studenti, professori, professionisti ed imprese si confrontano su comunicazione e nuove tecnologie come leve di innovazione per l’impresa e per la ricerca. Ospite d’eccezione Aron Pilhofer, direttore dell’ interactive news service del New York Times. Metodo di scribing visuale degli interventi: Housatonic.

Obiettivo: condividere col pubblico in sala e connesso in streaming le competenze professionali oggi indispensabili nel mondo della comunicazione.

A tal fine si presentano anche due video, frutto del lavoro compiuto dalla community del Laboratorio PlacEvent: gli studenti di laurea magistrale hanno scritto, discusso e commentato in aula e nei social media le diverse sfaccettature dei compiti professionali del comunicatore. E a CommUni.ACTION  propongono di individuare processi ed esperienze virtuose che legano innovazione, informazione e nuove tecnologie.

Infatti, nella seconda parte della mattinata suggeriscono un nuovo format, la staffetta: un gioco di squadra fatto di rapidi passaggi di testimone, in cui dieci esperti si fanno portavoce ognuno di un aspetto specifico della comunicazione nel mondo del lavoro. L’idea è di valorizzare una community di pratiche professionali che riguardano non solo il marketing commerciale ma anche quello civico, di promozione della cittadinanza. Per valorizzare l’idea di community non è dunque necessario indicare nel programma i nomi dei giovani brillanti professionisti della staffetta, ma solo gli argomenti di cui si faranno portavoce, accompagnati da hashtag per twittare.

Il Laboratorio Placevent del corso di Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale, partendo dal modello dell’attività svolta nel 2008, “l’Università incontra le aziende“, ha approfondito:

–  l’organizzazione di eventi (con riferimento all’ uso strategico dei social media e al crowdfunding)

–  l’organizzazione in impresa.

Obiettivo formativo: facilitare processi creativi necessari per diventare imprenditori critici della comunicazione, cercando di individuare le categorie concettuali per leggere i molteplici scenari contemporanei in cui è possibile intervenire.

L’iniziativa è patrocinata dall’Agenda Digitale del Comune di Bologna e sponsorizzata da Housatonic, Formica BluPomilio Blumm, ICS Magazine, Social Factor e La Bottega di Bologna – Fondazione Campagna Amica.

Contatti: placevent2013@gmail.com
Seguici su Facebook , Youtube, Twitter

Le conseguenze del (dis)placement

displacementdi Anna Angelkova

Il topic di questo blog è facilmente deducibile dal suo nome – “placEvent” – deriva da placement ed event. Se la parte event riguarda, semplificando, il tema dell’organizzazione eventi, personalmente non mi era chiaro del tutto il lato placement. Mettendolo sotto un’altra luce, vorrei avvicinarmi ad una sua comprensione/interpretazione più profonda e suscitare l’interesse sulla sua importanza in termini diversi dai soliti.

Continua a leggere