Idea Ginger, crowdfunding per l’Emilia Romagna – Intervista

immagine ginger

Immagine dal sito www.ideaginger.it

Idea Ginger è la nuova piattaforma di crowdfunding territoriale per l’Emilia Romagna. Nata dall’ingegno di cinque ragazze, laureate presso l’Università di Bologna, la piattaforma è stata lanciata il 18 giugno. Abbiamo incontrato Martina Lodi e Nicole Maffi, entrambe project managers, durante il loro workshop tenuto venerdì 21 durante il festival perAspera. Continua a leggere

MiMuovo: Smart-infomobilità a Bologna

ab

di Emily Carrano

Si sa, uno dei peggiori problemi per chi si muove in città è proprio quello del traffico e della mobilità, ma il comune di Bologna ha pensato ad una modalità nuova e innovativa per migliorare l’infomobilità on line.
La piattaforma realizzata dal Comune e dalla Regione Emilia-Romagna con il contributo di centinaia di cittadini è il prodotto di un percorso di progettazione partecipata nell’ambito del progetto Smartip “Smart Metropolitan Areas Through Innovation and People”, promosso a partire dal 2011. Continua a leggere

Wi-fi come la toilette: le 10 azioni dei Wwworkers

484393_10200317246886405_2060543557_ndi Chiara Lo Dico

L’8 e il 9 maggio Bologna ha ospitato il Wwworkers Camp, primo meeting nazionale dei Wwworkers, la community italiana che riunisce tutti i lavoratori della rete.  Durante questi due giorni  Sala Borsa ha fatto da palcoscenico a seminari, workshop e racconti di storie di lavoratori che della rete hanno fatto la propria professione.

Ma chi sono i Wwworkers? Continua a leggere

Staffetta Speaker #10: Letizia Melchiorre #comworking

Letizia_Melchiorre

Letizia Melchiorre #comworking

di Chiara Lo Dico

Decima e penultima speaker della staffetta è Letizia Melchiorre, ex studentessa della Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale. Su Twitter si definisce sospesa tra la sociologia e la comunicazione. Dopo una collaborazione come blogger con il laboratorio TagBoLab, nel marzo 2011 diviene Co-Founder e Project Manager dell’Associazione Culturale SocialLab, nato come spin-off del laboratorio stesso.

A Communi.Action Letizia ci parla di  Coworking, ovvero la condivisione del luogo di lavoro. Continua a leggere

MAKERS: idee tech e rivoluzionarie!

innovation%20tagcloud2 di Emily Carrano 

Sono ingeneri, giovani, ma non solo, sono anche ragazzi appassionati di elettronica, meccanica che immaginano, progettano e soprattutto realizzano: è la generazione dei makers.

Molti ormai iniziano a chiamarla “nuova rivoluzione industriale”  basata sul saper fare e sulla capacità di usare la creatività, la testa e gli oggetti che abbiamo attorno per dare vita a idee del tutto innovative.

La community dei makers è nata negli Stati Uniti e si è diffusa ormai un po’ in tutto il mondo, Italia compresa e non è un caso se proprio il claim di Makers Italy, pagina dedicata ai creativi tecnologici italiani, cita proprio “don’t be bored…do something!

Continua a leggere

WEBINAR: l’interazione mediata dalla rete

Webinar setup for ALA LITA MCIG webinar

di Alessia Angelo

Il Webinar, noto anche come Seminario Online, è un neologismo dato dalla fusione dei termini web e seminar, coniato per identificare  sessioni educative o informative la cui partecipazione è possibile tramite una connessione informatica.

Il Webinar è un’innovativa modalità di fruizione dei contenuti, uno strumento di comunicazione integrata adatto ad ogni esigenza aziendale e relazionale. Permette, infatti, la massima interattività, poiché i partecipanti, che accedono alla conferenza dal proprio PC, possono interagire contemporaneamente sia tra loro che con coloro che tengono il seminario online come se fossero presenti in una reale aula. Gli strumenti avanzati di comunicazione web quali video, chat, traduzione simultanea e sondaggi, devono essere tutti in correlazione e in connessione sincrona. Continua a leggere

Donne Manager o Mater Familias? Partiamo dall’ Innovazione!

donna-lavora-bambino_600x398di Rossella Presenza

La diminuzione dei matrimoni,  il calo dei tassi di natalità e l’aumento di quello dell’occupazione femminile, sembrerebbero confermare un’apparente tendenza all’idea di donna in carriera a discapito del desiderio di creare una famiglia.

Ma sono davvero così tante le donne del nostro Paese che riescono nel proprio intento?

Ci risponde il titolo dell’articolo del Sole24ore del 3 ottobre 2011: ” In Italia solo il 26% dei manager è donna ”, molto meno della media mondiale. Inoltre, come emerge dai dati di un sondaggio Mind The Bridge, solo l’11% dell’imprenditoria innovativa è al femminile.

Forse è per tale ragione che i numerosi bandi di finanziamento delle StartUp italiane predilige oggi la scelta di quote rosa, per di più giovani e del sud? Qualcosa sta cambiando a partire dalla Rete, ce lo conferma l’iniziativa ‘Talent Donna’, rivolta alle donne che desiderano migliorare la propria attività professionale o avviare un nuovo business, avvalendosi delle potenzialità di Internet (TalentDonna.it).

E per chi è già mamma ed è in cerca di lavoro la cosa si complica, ma grazie all’innovazione non si perde la speranza di non dover per forza compiere una scelta, si crea la possibilità di poter conciliare il tentativo di una carriera col desiderio di concepire un figlio. Esempio lampante ne è la piattaforma di telelavoro per le neomamme italiane, networksmama, nata da un problema condiviso, la voglia/necessità di lavorare e fattasi forza dall’unione e lo scambio di informazioni.

Ma saranno tutte in grado di cogliere la palla al balzo? Adesione e collaborazione sono oggi le chiavi del successo.

Il nostro punto di forza rispetto agli uomini? parte dalla nostra ‘debolezza’ ed è la capacità di reazione, ce lo conferma lo studio condotto dallo scienziato James Flynn, il quale afferma:

sono una “conseguenza della modernità“: stressate da famiglia e carriera, hanno sviluppato la capacità di pensare e fare più cose contemporaneamente. Continua su Le donne sono più intelligenti degli uomini: lo prova la scienza