Università e cultura dei beni comuni

Fruit Venders, Indianapolis Market, 1908. Wit., E. N. Clopper No known copyright restrictions

Fruit Venders, Indianapolis Market, 1908. Wit., E. N. Clopper No known copyright restrictions

di Valentina Bazzarin

Tremonti disse che “la cultura non si mangia“, anzi, che di “cultura non si vive”, ma noi da quando crediamo a quel che dice Tremonti? In un post di Francesca Polacci sul sito Lavoro Culturale le parole dell’ex ministro vengono messe in relazione alla notizia del calo di iscrizioni alle università italiane. Continua a leggere

Annunci

Claudia Maggio

427296_10200653554010851_952347366_nMi chiamo Claudia, sono nata e cresciuta a Palermo, una fantastica e grande città che sa darti tanto, ma che, allo stesso tempo, sa limitarti terribilmente. Anche per questo ho lasciato la Sicilia nel 2011, dopo aver conseguito la maturità classica e la laurea in Comunicazione Internazionale, per diventare una studentessa fuori sede qui a Bologna.

Qui frequento il secondo anno della laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e Sociale, che mi permette di arricchire le mie competenze nei campi che maggiormente mi interessano: la comunicazione, i social media e il web 2.0.
Coltivo questi interessi anche nel tempo libero, e, complici anche la curiosità e creatività, mi cimento nella gestione di pagine su blog e social network e nel montaggio di video. La cosa che più mi diverte, però, è la grafica, anche se sono una neofita autodidatta con ancora tanto da imparare.

In più mi piace viaggiare, entrare in contatto con culture lontane dalla mia, assaporare le differenze, leggere, ascoltare musica, fare sport (in particolare calcetto ed equitazione) ed ogni attività che coniughi la dimensione culturale con quella sociale.

Potete visitare il mio profilo linkedin.



Emily Carrano

ESAM_1172mily Carrano, nata in provincia di Salerno risiedo a Vignola, una città del modenese ormai da 26 anni.

Attualmente sono iscritta al corso di laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e Sociale presso l’università di Bologna dopo aver conseguito la laurea triennale in Comunicazione sempre presso lo stesso ateneo.

Dal 2011 collaboro con il Comune di Vignola e l’associazione Vignola Grandi Idee, organizziamo eventi per la promozione del nostro territorio e delle attività di commercio locali abbinando strategie di marketing territoriale e azioni di comunicazione culturale nella programmazione di svariate iniziative ogni anno.

Prima di intraprendere questa strada, ho lavorato per quasi cinque anni presso l’istituto di istruzione superiore Primo Levi di Vignola affiancando studenti con difficoltà sociali e disabilità. Esperienza che ricordo ancora oggi con un sorriso e che mi ha davvero arricchito dal punto di vista umano.

Cosa faccio nel tempo libero…? Bè tempo fa organizzavo feste per bambini e attività di animazione con un gruppo di amici, insomma non mi piace proprio la vita solitaria! Ora quando posso mi piace viaggiare su e giù per l’Italia e se resto qui in città ritagliare qualche spazio per me.

Trovate qui il mio profilo linkedin

Francesca Borsari

DSC01483 Nata e cresciuta a Bologna, dopo la maturità scientifica ho deciso di dedicarmi all’area umanistica: spinta dalla curiosità per le culture e le vite degli altri popoli e interessata al tema della cooperazione internazionale, mi sono laureata in Scienze Antropologiche presso l’Università di Bologna. Dopo la laurea, ho deciso di intraprendere l’esperienza del Servizio Civile Nazionale che mi ha portato a lavorare per un anno in una biblioteca con varie mansioni, dal prestito/restituzione/catalogazione dei libri, all’organizzazione delle attività offerte dalla biblioteca, alla mediazione culturale. Durante questo periodo ho maturato il desiderio di ampliare le mie conoscenze e quindi ho deciso di iscrivermi alla laurea magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale.

In questi due anni ho acquisito nuove competenze sul web 2.0, il marketing, i social media, la comunicazione pubblica, privata e sociale, e l’organizzazione di eventi, sempre con uno sguardo rivolto ai temi culturali e sociali che grazie agli strumenti della comunicazione possono implementare enormemente la loro cassa di risonanza.

Così come variegati sono stati i miei studi, anche i lavori che ho fatto durante questo periodo sono stati di tutti i tipi: insegnante di inglese e di italiano, commessa, addetta ad un call center, hostess, receptionist, impiegata amministrativa, bibliotecaria/mediatrice e infine anche collaboratrice in una campagna di comunicazione dell’ANT.

La mia curiosità mi ha sempre portato ad interessarmi e scoprire tante cose nuove, da qui l’amore per i viaggi e la passione per l’arte in tutte le sue forme, quali l’architettura, la fotografia, la danza e la musica.

Per saperne di più, visitate il mio profilo su Linkedin o seguitemi su Twitter!