Banda larga: l’Europa accelera mentre l’Italia attende lo statuto Agid

velocità connessione EMEA

credits by Akamai

 di Marco Pontillo

In un mondo sempre più innovativo ed evoluto, e nel quale aumentano le persone connesse alla rete, sentiamo parlare spesso di banda larga, la connessione con una velocità superiore ai 4 Mbps. L’Europa, in tal senso, si sta adeguando, ma al suo interno alcuni paesi, tra cui l’Italia, stentano ancora a raggiungere gli standard medi auspicati dall’UE. Continua a leggere

Annunci

Wi-fi come la toilette: le 10 azioni dei Wwworkers

484393_10200317246886405_2060543557_ndi Chiara Lo Dico

L’8 e il 9 maggio Bologna ha ospitato il Wwworkers Camp, primo meeting nazionale dei Wwworkers, la community italiana che riunisce tutti i lavoratori della rete.  Durante questi due giorni  Sala Borsa ha fatto da palcoscenico a seminari, workshop e racconti di storie di lavoratori che della rete hanno fatto la propria professione.

Ma chi sono i Wwworkers? Continua a leggere

Un asterisco rosso… è Social Factor!

socialfactor_1364314078_03di Emily Carrano

Se tra gli sponsor che ci hanno aiutato nella realizzazione del nostro evento trovate anche un asterisco rosso… si tratta di Social Factor!

Il team, composto da Enrico Gualandi e Fabrizio Fogli si occupa di social media, advertising e comunicazione avendo come scopo la promozione di prodotti e servizi a favore di piccole e medie imprese, brand e attività commerciali che hanno l’obiettivo di acquisire visibilità sul mercato, promuoversi e raccontarsi.

Continua a leggere

Don’t Fear The Payment !

di Gianluca Arena

“Trieste, 23 giugno 2012 – L’Italia è il fanalino di coda per l’e-commerce in Europa, davanti solo alla Romania, con il 5% di aziende italiane che vendono on line contro una media europea del 15% e il 36% registrato dalla Norvegia che guida la classifica (http://sotn.it/2012/06/23/il-gap-italiano-nelle-commerce-comunicato-stampa/) .” Ciò è emerso durante la tavola rotonda internazionale dedicata allo State of The Net. A meno di un anno di distanza la situazione, com’era prevedibile, non è affatto cambiata. Continua a leggere