Secondo Seminario “Open Knowledge”: La democrazia partecipativa, qual è il ruolo degli open data?

di Marco Salicini

Democrazia Partecipativa

Le studentesse e gli studenti del Laboratorio Open Data, Comunicazione e Sanità, hanno il piacere di invitare il pubblico interessato al secondo seminario aperto che si terrà Mercoledi 28 Gennaio dalle 11.00 alle 12.30 presso l’aula A al Piano Terra del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali in via dei Bersaglieri n 6. Dopo il successo del primo appuntamento dedicato all’Open Science, che si è avvalso delle competenze della dottoressa Angela Simone, in questo secondo incontro si affronterà il tema della “democrazia partecipativa” grazie all’intervento del prof. Rodolfo Lewanski, docente del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. Il prof. Lewanski, che da anni approfondisce tramite le sue ricerche la produzione dei beni pubblici mediante il coinvolgimento dei cittadini nei processi decisionali, introdurrà la legge per la partecipazione deliberativa in Toscana ed approfondirà , con alcuni esempi dall’estero , il tema della sanità. Prosegue con questo secondo incontro il percorso di seminari aperti al pubblico sulla Open Data e Open Culture. L’ingresso è gratuito.
Per ulteriori informazioni Marco Salicini e Compassunibo.

Il nuovo Compass si presenta agli studenti

Il 22 settembre 2014 si è svolta la prima lezione del corso di laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa.
A dare il benvenuto agli studenti la Presidente della Scuola di Scienze Politiche, Prof.ssa Daniela Giannetti, e il Coordinatore del corso di studi in Comunicazione Pubblica e d’Impresa, Prof.ssa Pina Lalli. Valentina Gasperini è intervenuta per raccontare l’esperienza dei laboratori e in particolare di quello di Organizzazione Eventi e Placement, dal quale nasce questo blog e l’associazione Placevent HUB. Se avete perso l’appuntamento qui potete vedere il video riassunto degli interventi curato dalla tutor del corso di laurea, dott.sa Michela Zingone.

Agenda digitale: tutte le novità sulla salute elettronica.

Fotosearch_k11719101di Mariateresa Pirozzi

La rivoluzione digitale sta procedendo e va ben oltre i milioni di italiani che si divertono conversando su Facebook. L’Italia come il mondo intero lascia spazio a nuovi fenomeni e asseconda cambiamenti in atto di lungo periodo. Certamente in questo momento storico l’accessibilità di dati e contatti garantita della rete si incontra con richieste dal basso su ambiti decisivi per la riformulazione di un modello di sostenibilità sociale. Primo tra tutti quello sanitario.

Continua a leggere

C’era una volta il cantastorie: storytelling

storytellingdi Laura Brugnoli

Lo storytelling nasce come narrazione orale improvvisata e ha indiscusse origini antiche. Per la pedagogia è uno strumento essenziale, raccontar storie è uno fra i metodi più comuni per insegnare concetti complicati ai bambini, così sentendo la fiaba di Cappuccetto Rosso il bambino impara a diffidare degli sconosciuti o ascoltando le vicissitudini di Pinocchio capisce che è sbagliato dire le bugie. Le potenzialità dello storytelling però non si esauriscono con la letteratura e l’insegnamento, si estendono alla politica, alla scienza, alla pubblicità, comunicazione e al marketing in generale. Continua a leggere

Fame Lab: comunicare la scienza

WP_000071di Alessandra Minuto

FameLab è un talent show internazionale per giovani studenti, ricercatori e scienziati con il talento della comunicazione. Questo format nasce in Gran Bretagna (dove si svolgerà a giugno il Cheltenham Science Festival, che ospiterà la finale internazionale) con lo scopo di fare emergere il talento nel comunicare in maniera chiara e coinvolgente, ed in solo 3 minuti, un argomento scientifico. Continua a leggere

Claudia Maggio

427296_10200653554010851_952347366_nMi chiamo Claudia, sono nata e cresciuta a Palermo, una fantastica e grande città che sa darti tanto, ma che, allo stesso tempo, sa limitarti terribilmente. Anche per questo ho lasciato la Sicilia nel 2011, dopo aver conseguito la maturità classica e la laurea in Comunicazione Internazionale, per diventare una studentessa fuori sede qui a Bologna.

Qui frequento il secondo anno della laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e Sociale, che mi permette di arricchire le mie competenze nei campi che maggiormente mi interessano: la comunicazione, i social media e il web 2.0.
Coltivo questi interessi anche nel tempo libero, e, complici anche la curiosità e creatività, mi cimento nella gestione di pagine su blog e social network e nel montaggio di video. La cosa che più mi diverte, però, è la grafica, anche se sono una neofita autodidatta con ancora tanto da imparare.

In più mi piace viaggiare, entrare in contatto con culture lontane dalla mia, assaporare le differenze, leggere, ascoltare musica, fare sport (in particolare calcetto ed equitazione) ed ogni attività che coniughi la dimensione culturale con quella sociale.

Potete visitare il mio profilo linkedin.



Francesca Borsari

DSC01483 Nata e cresciuta a Bologna, dopo la maturità scientifica ho deciso di dedicarmi all’area umanistica: spinta dalla curiosità per le culture e le vite degli altri popoli e interessata al tema della cooperazione internazionale, mi sono laureata in Scienze Antropologiche presso l’Università di Bologna. Dopo la laurea, ho deciso di intraprendere l’esperienza del Servizio Civile Nazionale che mi ha portato a lavorare per un anno in una biblioteca con varie mansioni, dal prestito/restituzione/catalogazione dei libri, all’organizzazione delle attività offerte dalla biblioteca, alla mediazione culturale. Durante questo periodo ho maturato il desiderio di ampliare le mie conoscenze e quindi ho deciso di iscrivermi alla laurea magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale.

In questi due anni ho acquisito nuove competenze sul web 2.0, il marketing, i social media, la comunicazione pubblica, privata e sociale, e l’organizzazione di eventi, sempre con uno sguardo rivolto ai temi culturali e sociali che grazie agli strumenti della comunicazione possono implementare enormemente la loro cassa di risonanza.

Così come variegati sono stati i miei studi, anche i lavori che ho fatto durante questo periodo sono stati di tutti i tipi: insegnante di inglese e di italiano, commessa, addetta ad un call center, hostess, receptionist, impiegata amministrativa, bibliotecaria/mediatrice e infine anche collaboratrice in una campagna di comunicazione dell’ANT.

La mia curiosità mi ha sempre portato ad interessarmi e scoprire tante cose nuove, da qui l’amore per i viaggi e la passione per l’arte in tutte le sue forme, quali l’architettura, la fotografia, la danza e la musica.

Per saperne di più, visitate il mio profilo su Linkedin o seguitemi su Twitter!

Rossella Presenza

ImageSono una giovane dottoressa di origini abruzzesi. I miei studi riguardano principalmente il marketing e la comunicazione d’impresa. Sono esperta in Corporate Social Responsibility e laureanda in Comunicazione Pubblica e Sociale.

Ultimamente sono incuriosita dalle dinamiche del marketing farmaceutico e dall’evoluzione del web marketing.
Oltre questo?! Mi piace vivere con passione, ispirata dalla creatività, intesa come capacità di problem solving.

Il mio difetto più grande? è il mio più grande pregio: cambio spesso idea!

Cercatemi su Linkedin

 

Francesco Moledda

165897_3788068032216_122691034_n25 anni, nuorese d’origine e bolognese d’adozione.

Ho una passione profonda per il web e le sue dinamiche. Mi interesso in particolare di marketing “conversazionale”. Mi piace sperimentare strategie in un mondo dove i mercati stanno assumendo le sembianze di conversazioni e non è più possibile ignorare questo.

Mi affascina e appassiona tutto ciò che è creatività e pensiero laterale. Sono socio fondatore di PlacEvent [HUB], ma anche di Crino.

Potete consultare il mio profilo linkedin, dove troverete le competenze che ho acquisito durante il mio percorso di studi, le mie esperienze lavorative, formative e troverete i miei contatti.

Seguitemi anche su twitter  !