Costruire una community o attirare degli spettatori?

Jean Weil in ABC studio making international phone call by JWA Commons

di Valentina Bazzarin

Qualche mese fa avevo iniziato a raccogliere dei materiali per aggiornare un articolo scritto verso la fine della prima edizione del laboratorio, per proporre una riflessione sulle relazione tra, la condivisione di conoscenza, all’interno di comunità dai confini fluidi ricca di contenuti, e l’ inquietante somiglianza tra il modello di assorbimento senza scambio delle informazioni degli studenti universitari e l’audience sul divano di casa dei media tradizionali. Continua a leggere

Civic-hackers in classe

1948. Goshen, Indiana. Spanish class. Miss Lois Gunden teaching, Goshen College. Immagine senza limitazioni al copyright.

1948. Goshen, Indiana. Spanish class. Miss Lois Gunden teaching, Goshen College. Immagine senza limitazioni al copyright.

di Valentina Bazzarin

In attesa di definire tempi e contenuti dell’ edizione 2013-2014 del laboratorio, anticipo qui i contenuti di un mio breve intervento sul prossimo numero di ICS Magazine dove racconto la visione che ha guidato l’esperienza dello scorso anno, nella speranza di riprendere il filo del discorso iniziato con gli studenti che ormai si stanno laureando e con quelli che nel prossimo anno accademico verranno coinvolti nelle nostre attività. Continua a leggere

Wi-fi come la toilette: le 10 azioni dei Wwworkers

484393_10200317246886405_2060543557_ndi Chiara Lo Dico

L’8 e il 9 maggio Bologna ha ospitato il Wwworkers Camp, primo meeting nazionale dei Wwworkers, la community italiana che riunisce tutti i lavoratori della rete.  Durante questi due giorni  Sala Borsa ha fatto da palcoscenico a seminari, workshop e racconti di storie di lavoratori che della rete hanno fatto la propria professione.

Ma chi sono i Wwworkers? Continua a leggere

Staffetta Speaker #11: Jacopo Matteuzzi #comunicaresocial

Jacopo Matteuzzi #comunicaresocial

Jacopo Matteuzzi #comunicaresocial

di Mianù Catenaro

L’ultimo speaker della nostra staffetta è stato Jacopo Matteuzzi, Ceo e fondatore di Studio Samo web agency di Bologna attiva dal 2005 specializzata in strategie di web marketing. Jacopo ha un’esperienza più che decennale in ambito web marketing ed è consulente per molte aziende italiane. Ricopre inoltre il ruolo di docente presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università di Bologna tenendo il seminario in “web marketing strategies and analysis”. Per l’evento Communi.Action Jacopo ci ha parlato dell’evoluzione della comunicazione dal web 1.0  al web 2.0 e  delle modalità di comunicazione attraverso i social network concentrandosi in modo particolare sull’utilizzo e le caratteristiche di Facebook. Continua a leggere

Staffetta Speaker #10: Letizia Melchiorre #comworking

Letizia_Melchiorre

Letizia Melchiorre #comworking

di Chiara Lo Dico

Decima e penultima speaker della staffetta è Letizia Melchiorre, ex studentessa della Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale. Su Twitter si definisce sospesa tra la sociologia e la comunicazione. Dopo una collaborazione come blogger con il laboratorio TagBoLab, nel marzo 2011 diviene Co-Founder e Project Manager dell’Associazione Culturale SocialLab, nato come spin-off del laboratorio stesso.

A Communi.Action Letizia ci parla di  Coworking, ovvero la condivisione del luogo di lavoro. Continua a leggere

Staffetta Speaker #9: Nicola Bruno #startupgiornalistiche

Nicola Bruno #startupgiornalistiche

Nicola Bruno #startupgiornalistiche

di Chiara Lo Dico

Il nono speaker di Communi.Action è Nicola Bruno, giornalista e autore del libro “La Scimmia che Vinse il Pulitzer. Personaggi, avventure e (buone) notizie dal futuro dell’informazione”.
Nicola, che noi di PlacEvent abbiamo conosciuto durante una lezione del laboratorio (qui le foto dell’incontro), è attualmente socio dell’agenzia giornalistica effecinque ed è proprio di Start Up giornalistiche che Nicola ci ha parlato durante i suoi  7 minuti della staffetta.
Continua a leggere