Secondo Seminario “Open Knowledge”: La democrazia partecipativa, qual è il ruolo degli open data?

di Marco Salicini

Democrazia Partecipativa

Le studentesse e gli studenti del Laboratorio Open Data, Comunicazione e Sanità, hanno il piacere di invitare il pubblico interessato al secondo seminario aperto che si terrà Mercoledi 28 Gennaio dalle 11.00 alle 12.30 presso l’aula A al Piano Terra del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali in via dei Bersaglieri n 6. Dopo il successo del primo appuntamento dedicato all’Open Science, che si è avvalso delle competenze della dottoressa Angela Simone, in questo secondo incontro si affronterà il tema della “democrazia partecipativa” grazie all’intervento del prof. Rodolfo Lewanski, docente del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. Il prof. Lewanski, che da anni approfondisce tramite le sue ricerche la produzione dei beni pubblici mediante il coinvolgimento dei cittadini nei processi decisionali, introdurrà la legge per la partecipazione deliberativa in Toscana ed approfondirà , con alcuni esempi dall’estero , il tema della sanità. Prosegue con questo secondo incontro il percorso di seminari aperti al pubblico sulla Open Data e Open Culture. L’ingresso è gratuito.
Per ulteriori informazioni Marco Salicini e Compassunibo.

Il nuovo Compass si presenta agli studenti

Il 22 settembre 2014 si è svolta la prima lezione del corso di laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa.
A dare il benvenuto agli studenti la Presidente della Scuola di Scienze Politiche, Prof.ssa Daniela Giannetti, e il Coordinatore del corso di studi in Comunicazione Pubblica e d’Impresa, Prof.ssa Pina Lalli. Valentina Gasperini è intervenuta per raccontare l’esperienza dei laboratori e in particolare di quello di Organizzazione Eventi e Placement, dal quale nasce questo blog e l’associazione Placevent HUB. Se avete perso l’appuntamento qui potete vedere il video riassunto degli interventi curato dalla tutor del corso di laurea, dott.sa Michela Zingone.

Frontier – la linea dello stile: la Street Art conquista Bologna

Photo by @tungsteno, Artist Daim

Street Art, riqualificazione urbana e cultura: queste le parole chiave del progetto Frontier – la linea dello stile, un progetto del Comune di Bologna in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, organizzato dall’associazione culturale All Write. Continua a leggere

Educatori e ragazzi al centro della rete

"Climbed" by Giacomo Carena

“Climbed” by Giacomo Carena

di Francesco Moledda.

Amnesia -questo il nick su Ask.fm– è una ragazzina di 14 anni che una domenica di febbraio come tante altre ha deciso di lanciarsi da una finestra di un ex hotel in provincia di Padova. Cosa può spingere una ragazza così giovane a fare un gesto del genere? Continua a leggere

Exposanità 2014: Gli “Onconauti” tra salute e lavoro

223948_460583660621422_1273103369_n
“I due beni più preziosi oggi sono la salute e il lavoro: chi guarisce da un tumore rischia paradossalmente di perdere entrambi”.
(Ass. “Onconauti”)
Sabato prossimo, 24 maggio, saremo al Quartiere Fieristico di Bologna, in occasione di Exposanità. In particolare collaboreremo con l’Associazione “Gli Onconauti, che per questa occasione ha organizzato una conferenza dal titolo: “SALUTE E LAVORO: Dalla Riabilitazione Integrata Oncologica al reinserimento lavorativo dei pazienti oncologici lungosopravviventi (ONCONAUTI)”.

L’Associazione “Gli Onconauti” ha ideato e realizzato – come si legge sul loro portale – “C.I.R.O., il Centro Integrato di Riabilitazione Oncologica, il quale offre agli Onconauti un percorso riabilitativo gratuito di 3 mesi iniziali, che gli permetta di accelerare il ritorno ad una vita normale e serena attraverso, anche e non solo, la condivisione con altri onconauti”.

Gli Onconauti, come forse si sarà intuito, sono quelli che gli americani chiamano “Cancer Survivors“, i sopravvissuti al Cancro, e l’Associazione intende:

  1. Aiutare le persone che stanno guarendo da un tumore a migliorare il loro benessere recuperando la fiducia in sè stesse;
  2. Sviluppare la comunità degli Onconauti facendo in mondo che diventino esempi e testimoni nei processi di cura per coloro che sono ancora malati;
  3. Promuovere stili di vita salutari, modalità di prevenzione efficaci e trattamenti complementari utili a migliorare la qualità di vita e a ridurre il rischio di ammalarsi;
  4. Sostenere programmi di ricerca sulla qualità di vita e sui fattori che facilitano la guarigione.

L’Associazione, attraverso diversi professionisti, organizza corsi di Yoga, gruppi d’ascolto e sostegno, incontri su buona nutrizione e abitudini alimentari e intende anche aiutare il paziente a recuperare la postura corretta, “spesso compromessa dal dolore e dallo stress” della malattia.

Con il biglietto per Exposanità si ha accesso a tutti i convegni della giornata; i biglietti sono acquistabili direttamente in Fiera oppure sul sito di Bologna Fiere.

L’Associazione “Gli Onconauti” ci segnala che sono ancora disponibili alcuni biglietti omaggio per accedere alla fiera, chi è interessato può contattare il numero: 348/4053658 o scrivere all’indirizzo e-mail: info@onconauti.it.

L’Associazione “Gli Onconauti” e l’Associazione PlacEvent [HUB] vi aspettano sabato 24 maggio alle 9.00 presso la Sala Concerto – Centro Servizi – Blocco D del Quartiere Fieristico di Bologna.

Per chi non potrà essere presente fisicamente, ma anche per chi vorrà commentare il convegno in diretta e in presenza, lo staff di PlacEvent [HUB] proporrà un live tweeting: #exposanità #onconauti @placevent1..

 

..Ringraziamo l’Associazione “Gli Onconauti” per averci coinvolto nell’iniziativa.. Non mancate!

 

onconauti1 onconauti2

Turismo e social media a Rimini

smartketingdi Valentina Bazzarin

Quest’anno ho avuto l’opportunità di insegnare in un ciclo di seminari per gli studenti del secondo anno della Laurea Magistrale in Tourism Economics and Managent dell’Università di Bologna. Le lezioni, in inglese come l’intero percorso biennale degli studenti di turismo e management, si sono tenute al Campus di Rimini e il titolo scelto per il ciclo di quattro incontri di tre ore ciascuno era  (S)mar(t)keting: Web marketing, social media marketing, web reputation and digital literacy. In ogni seminario abbiamo affrontato un argomento diverso. Continua a leggere