Staffetta Speaker #7: Francesco Pirri #crowdfunding

Francesco Pirri #crowdfunding

Francesco Pirri #crowdfunding

di Angela Fauzzi

FrancescoPirri si occupa di Crowdfunding e Comunicazione Pubblica, Politica e Sociale.

Settimo speaker della staffetta ha parlato al pubblico di Communi.Action di un tema sempre più discusso oggi: il crowdfunding.

Continua a leggere

Annunci

Quando il crowdfunding diventa local: Finanziami il tuo futuro e Ginger

finanziami-il-tuo-futuro

Finanziami il tuo futuro – Local Crowdfunding per progetti innovativi by Fare Associazione

di Angela Fauzzi

In Puglia nasce Finanziami il tuo futuro, la prima piattaforma di crowdfunding in forma “local”.

Il sistema di finanziamento dal basso – da noi già trattato in un precedente post – si specializza nel locale e nella promozione del territorio.

Continua a leggere

Startup e crowdfunding: la bozza del nuovo regolamento Consob

Soldi-alle-start-up-ecco-le-regole-della-Consob_h_partbdi Alessia Bertolaso

Dieci giorni di ritardo rispetto alla data inizialmente prevista ma finalmente ci siamo: il 29 Marzo 2013 la Consob (Commissione nazionale per la Società e la Borsa) ha pubblicato sul proprio sito ufficiale il documento di consultazione sul regolamento in materia di crowdfunding. Le novità in arrivo riguardano infatti la possibilità di raccolta di capitali di rischio tramite portali online da parte di imprese startup innovative. L’autorità di vigilanza va così ad attuare una disposizione del recente decreto crescita 2.0 del governo Monti.

Continua a leggere

Emergency exit – Storie di giovani italiani all’estero

Restare o andare? By ang fau Attribution License Some rights reserved

Restare o andare? By ang fau Attribution License Some rights reserved

di Angela Fauzzi

La pagina dell’Economia del Corriere della Sera del 1 marzo 2013 si apre con dati allarmanti per i giovani: il tasso di disoccupazione è al 38,7%. Disoccupazione giovanile da record in Italia! A questo punto perché restare?

Dal 2010 a oggi sono circa 70.000 i giovani italiani che decidono di trasferirsi all’estero alla ricerca di una stabilità. Giovani pronti a intraprendere un nuovo progetto di vita in paesi in cui gli stipendi sono più alti e dove esistono gli ammortizzatori sociali: in Norvegia non si pagano le tasse universitarie e si ha diritto a un cospicuo assegno di disoccupazione; in Francia lo Stato aiuta i residenti con sussidi per la casa e copertura totale delle spese sanitarie; nel Regno Unito gli stage sono un accesso reale al mondo del lavoro. Continua a leggere

Video: “Le strategie comunicative nel fund raising…e come utilizzarle su internet!”

di Valentina Gasperini

Abbiamo già esplorato il mondo dei finanziamenti attraverso post inerenti il crowdfunding (se te li sei persi, puoi leggerli cliccando qui e qui) ma abbiamo avvertito il desiderio di introdurre con un video-presentazione l’attività che ne è alla base: il fund raising.
E’ sembrato opportuno presentare un’analisi delle finalità e delle fasi salienti del fund raising capace di integrare ad esse alcune nozioni chiave della comunicazione persuasiva mutuate dalla psicologia della comunicazione.

Continua a leggere

Stuck in reverse

di Anna Angelkova

Apart of being the background chosen by Soltanto in his fundraising-video (which has achieved its purpose) and being performed remarkably by Marco Sbarbati, the Coldplay single “Fix you” seems to encapsulate in a particular way the state of mind of more and more young people.

Continua a leggere

10.000 euro raccolti in rete grazie al crowdfunding

soltantodi Marco Sbarbati

Matteo Terzi, in arte “Soltanto”, è un ragazzo di Milano che dopo la laurea, decide di partire per un viaggio, portando con se un piccolo zaino, la sua chitarra e il desiderio di esibirsi in strada. Il suo tour tocca le maggiori capitali europee e lo mette in contatto con moltissime persone che, per un motivo o per un altro, si fermano ad ascoltare la sua musica.

Ritornato in Italia, Soltanto, sente la necessità di mettere in musica quello che ha vissuto negli ultimi mesi,  ma l’idea di rivolgersi ad una casa discografica non gli interessa. Lui vuole che il suo primo album sia di tutti , perché, i testi che lui ha scritto sono nati grazie al contatto diretto con le persone incontrate in strada, con la sua “folla”. Nel frattempo,  in Italia nasce Musicraiseruna start up basata sul crowdfunding, dedicata a coloro che vogliono realizzare progetti in ambito musicale, finanziati dai propri fans. Continua a leggere