FB Master Day 2013: conoscere Facebook e le sue risorse

1243546_330579613753961_1908965308_o di Arianna Esposito e Margherita Simi

Lo scorso 31 ottobre il Meeting Center Ac Hotel di Bologna ha ospitato il Facebook Master Day 2013.
Sul sito ufficiale del FBMD 2013 si legge: “Per la prima volta un evento per scoprire tutte le opportunità del Facebook Marketing & Advertising“.
Obiettivo ampiamente raggiunto durante il meeting emiliano: giovani professionisti del settore hanno esposto strategie e tecniche di marketing attuabili attraverso un social ricco di risorse (a basso costo) che troppo spesso viene banalizzato e sottovalutato.

Lanciato sottoforma di semplice bacheca personale, Facebook, come noi lo conosciamo, inizia a modellarsi nel 2006 con l’arrivo del news feed. Lo sviluppo della timeline e la possibilità di risaltare la visibilità di un’interfaccia hanno rivoluzionato ogni profilo fino alla creazione, nel 2011, di veri e propri diari personali.
Con queste modifiche il social network più popolare al mondo continua ad essere una piattaforma di intrattenimento e divertimento, ma diventa anche una fondamentale risorsa di informazione e marketing strategico, con numerosi filtri funzionali ad ogni tipo di utente (visualizzare solo alcune persone, immagini, argomenti ecc…).

L’ algoritmo Edge Rank continua a rivoluzionare le impostazioni del social, manovrando i post e la loro visibilità secondo alcuni parametri:
– il peso, cioè la rilevanza dei post
– l’interazione fra un utente ed una data pagina (i nostri scambi di informazioni sono tracciati e ci vengono proposti gli aggiornamenti di ciò che seguiamo di più)
– lo storyhumping, grazie al quale le notizie meno recenti possono essere ancora visibili se ricevono molte interazioni (post mai condivisi o commentati nei primi momenti della pubblicazione cadranno presto nel dimenticatoio).

Le infinite potenzialità del social diventano un’arma a doppio taglio nel momento in cui la sua popolarità diventa incontrollabile: il lavoro più delicato della promozione online risulta gestire l’accesso e la visibilità, quella stessa visibilità che ha consentito l’evoluzione della piattaforma.

Coinvolgere il cliente ed applicare efficaci tecniche di advertising attraverso uno schermo non è facile, non è possibile sintetizzare un’unica strategia. La volubilità del sistema e la continua innovazione di FB, sono elementi che incidono inevitabilmente sulle performance degli operatori e soprattutto sulle preferenze dei clienti.

Da qui il principale obiettivo della giornata di formazione del FBMD: una volta esposte le principali tecniche di gestione delle landing tab – dalle potenzialità delle offers alle strategie del design di FB – sono state mostrate diverse soluzioni adattabili a situazioni specifiche e che tengano conto della metrica del PTAT (People Talking About This).
Un lavoro inutile se tali strategie e soluzioni non si trasformano in risorse capaci di influire non solo sulla crescita dei “fan” in termini numerici, ma soprattutto su un efficace e significativo incremento dell’indice di coinvolgimento.

Essere presenti e attivi, lavorare sulla fiducia dentro e fuori FB, ottimizzare i contenuti attraverso l’insight, curare ogni dettaglio e misurare ogni particolare diventano quindi modus operandi indispensabili per un valido lavoro online.

Professionalità e competenze dei relatori sono state infine confermate dall’esposizione di case history utili ed incisivi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...