Trekking Urbano Bologna 2013: CiQoria e i viaggi di innovazione sociale

di Mianù Catenaro

Il Trekking Urbano è un nuovo modo di fare turismo, meno strutturato e lontano dai circuiti tradizionali. È una forma di turismo sostenibile, più libero e ricco di sorprese che privilegia gli angoli più nascosti e meno noti delle città  d´arte italiane. L’idea è nata nel 2002 dal Comune di Siena e sin dalle prime edizioni si sono aggiunte molte città. Quest’anno la Giornata nazionale del turismo a piedi compie 10 anni, e a festeggiarla saranno ben 35 città italiane, da nord a sud, isole comprese.

Proprio pensando alla sua storia e già al futuro, la giornata nazionale del Trekking Urbano 2013 – giovedì 31 ottobre – ha per tema “10 anni di Trekking tra passato e futuro”. E la nostra bellissima Bologna si prepara a celebrare questo anniversario su 3 giornate dal 31 ottobre fino al 2 novembre 2013. I percorsi che Bologna offre sono molteplici e tutti rispecchiano la storia della nostra città e i suoi continui cambiamenti, noi oggi però vogliamo parlarvi dei percorsi organizzati da CiQoria in collaborazione con Cartografie Sociali.

CiQoria “nasce dalla volontà di far scoprire il patrimonio culturale e creativo italiano, da quello storico-architettonico ai saperi che si tramandano di generazione in generazione, attraverso quelle realtà che lo vivono e lo sostengono attraverso l’innovazione sociale“. CiQoria prende il nome proprio da cicoria, quella verdura erbacea che cresce spontaneamente nei campi di mezzo mondo, nutriente e ricca di vitamine A e C ed è alla portata di tutti, ma che si può anche coltivare, ne esistono svariate specie tutte accomunate dalle medesime caratteristiche vitaminiche. Anche l’innovazione sociale è vitaminica: si inserisce lí dove c’è una carenza, fa bene alla comunità intera, si può replicare in infiniti modi, è accessibile a tutti e si può sviluppare in qualsiasi campo, ma spesso passa inosservata o sottovalutata.

I percorsi organizzati da CiQoria sono: “Dal Pratello al Pallone: idee, progetti e storie di comunità” che si terrà sia nel pomeriggio del 31 ottobre che del 2 novembre e che vedranno protagoniste diverse attività come Beer For Bunnies, Teatro del PratelloCartografie Sociali (2/11/2013), Drogheria 53Erboristeria Pietralata (2/11/2013), KinodromoSenape e Il Pallone.

Il secondo percorso “Da Saragozza a Cirenaica: la Bologna Sociale e Creativa” si terrà la mattina del 2 novembre e vedrà protagonisti Café de la Paix, EncantadoRacattaRAEE, Miki & MaxZOO, Arena Orfeonica di BroccaindossoCondomio Bel(le)trame.

Gli obiettivi di CiQoria si inseriscono così nelle buone pratiche per l’inclusione sociale di tutte quelle attività che intendano valorizzarsi attraverso la partecipazione attiva e lo sviluppo dei territori locali.

Chi di voi parteciperà al Trekking Urbano? E se siete amanti di Instagram e della fotografia partecipate al challenge fotografico facendovi sentire e soprattutto vedere con #trekkingurbano2013 !

Advertisements

4 thoughts on “Trekking Urbano Bologna 2013: CiQoria e i viaggi di innovazione sociale

  1. Il trekking urbano concilia l’attività fisica con la conoscenza dei luoghi d’Italia. Come si dice anche nell’articolo è molto più sostenibile!. Una vera innovazione sociale che va proprio verso un nuovo modello di societing teso a ripensare gli spazi urbani, la loro rappresentazione e la loro vivibilità.

  2. Pingback: Costruire una community o attirare degli spettatori? | #PlacEvent

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...