TEDMED: la palestra delle idee!

di Serena Bucci

Lo scorso 20 aprile Bologna ha ospitato il primo TEDMED italiano nell’Aula Magna dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

 TEDMED è una comunità multi-disciplinare di innovatori e leader che condividono la comune determinazione di creare un futuro migliore per la salute della medicina. Nata negli Stati Uniti, e diffusa in tutto il mondo, la comunità TED viene definita “un centro SPA mentale, dove prendono vita idee interessanti e frizzanti, dove medici, ingegneri, matematici e chimici condividono le loro idee, opinioni e scoperte che, nel loro piccolo, possono cambiare il futuro della medicina”. 

Sul palco del primo TEDMED italiano dottori, ricercatori, ingegneri e design hanno incantato i partecipanti attraverso le loro scoperte scientifiche ed esperienze di vita. L’atmosfera percepita nella sala era di forte connessione tra gli speakers e i partecipanti. Ma vediamo da vicino i talks dell’evento:

  • Animazione sospesa: quando la vita sospende il tempo! Matteo Cerri, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna. Matteo Cerri insieme al prof. G. Zamboni, R. Amici e cinque fisiologi dell’Alma Mater è riuscito a ibernare un mammifero non ibernante, attraverso un’iniezione in una regione profonda del cervello di sostanze chimiche che bloccano l’attività metabolica.
  • Può un poeta e una comunità rendere il cancro cosa piacevole? Salvatore Iconesi, net artist, hacker e sostenitore della cultura Open Source. Colpito da un tumore al cervello ha deciso di rendere la sua malattia un argomento interessante grazie al potere della comunità e della diffusione della conoscenza.
  • Verso lo sviluppo di una protesi bionica sensibile al tatto. Silvestro Micera, ingegnere e ricercatore di BioRobotica, ha condiviso il progetto di creazione di una protesi bionica sensibile al tatto.
  • Dalle cellule rare alla medicina personalizzata attraverso un chip microelettronico. Nicolò Manaresi, ingegnere e co-fondatore di Silicon Biosystems e Chief Technology Officer. Manaresi ha mostrato il passaggio dalle cellule rare alla medicina personalizzata attraverso un chip microelettronico.
  • Scienziati e associazioni dei pazienti: dalla comunicazione alla comune azione. Anna Maria Dinelli, madre di un ragazzo affetto dalla Sindrome di Lowe e Antonella De Metteis, direttore del programma di biologia cellulare delle malattie genetiche presso l’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (TIGEM) di Napoli, hanno condiviso con il pubblico di TEDMED la loro preziosa collaborazione tra ricercatori, medici e associazioni dei pazienti.
  • I virus in prima linea contro il cancro. Antonio Marchini, biologo e responsabile di ricerca presso il Cancer Research Center di Heidelberg. Il suo team sviluppa nuove strategie antitumorali basate sui barvovirus oncolitici autonomi.
  • Genomi condivisi o non condivisi? Genetica, individualità e medicina. Enrico Maria Surace, medico veterinario con un dottorato in terapia genetica di malattie ritiniche ereditarie, ha illustrato la sua ricerca finalizzata sullo sviluppo di strategie terapeutiche per forme dominanti d Retinite Pigmentosa.
  • Infiammazione, evoluzione e malattia: la chiave del benessere. Attilio Speciani, medico specialista in Allergologia e Immunologia, Anestesiologia e Rianimazione, ha illustrato il ruolo dell’infiammazione nel decorso tipico della malattia e di come trovare la chiave per il benessere.
  • Health House. Luca Foresti, fisico e matematico, ha condiviso la sua teoria di come ridurre i costi per i servizi sanitari.
  • Applying Watson and cognitive computing to healthcare. Basit Chaudhry, medico ricercatore presso il centro di ricerca IBM. In collegamento dagli Stati Uniti ha mostrato al pubblico italiano di TEDMED l’applicazione di IBM Watson, come l’analisi dei dati e delle tecnologie dell’informazione possono modernizzare il campo sanitario.
  • La consumerizzazione del Healthcare. Leandro Agrò, Design Digitale, ideatore di iAble, software che permette ai malati di sclerosi amiotrofica laterale di comunicare con l’eye-tracking.
  • Innovazione nella sanità. Micheal Rabbow e Sarah Jefferson, ospiti internazionali presenti sul palco di TEDMED, hanno parlato della loro esperienza attraverso la collaborazione non convenzionale tra privati ed entità non governative. Esponendo le loro idee sul potere della collaborazione tra i settori aziendali e sociali e nella potenzialità di partnership ibridi per raggiungere un impatto trasformativo.
  • Trapianto di cellule staminali aploidentiche  nella talassemia. Pietro Sodani, medico specializzato in Ematologia, ha condiviso la sua esperienza in Nigeria.

Il TEDMEDLiveBologna alla sua prima edizione ha avuto una molteplice missione, non solo far condividere le esperienze e le idee degli speakers ma anche quella di far conoscere ai partecipanti delle piccole realtà in fase di crescita e miglioramento, presenti nel nostro territorio italiano: le start up!

Lumos!: piattaforma Web che permette a team di ricercatori, professionisti della Salute, istituti di ricerca e di promozione della Salute Pubblica di progettare ed effettuare studi multicentrici, raccogliere dati online, supervisionare e coordinare i partecipanti, migliorare le loro prestazioni e disseminare l’impatto del loro lavoro. La piattaforma si pone come strumento in grado di sostenere le necessità nel campo biomedico.

Vitaever: innovativa tecnologia Cloud, nata dall’unione di un software e hardware, flessibile ed affidabile, capace di gestire in maniera semplice e intuitiva i servizi di domiciliari e territoriali.

Corehab: offrono un nuovo prodotto per la riabilitazione fisica che permette ai pazienti di essere sempre motivati e sicuri e consenta ai fisioterapisti di controllare i propri pazienti con pochi click via web.

Collabobeat: offre la prima piattaforma di sanità digitale pensata per aiutare i medici a condividere gli appunti delle loro visite con i loro pazienti.

Glass Up: sono occhiali da vista che attraverso una connessione Bluetooth allo smartphone permette di leggere direttamente sulle lenti email, messaggi e aggiornamenti dei social.

G&Life: un’azienda che promuove e sviluppa prodotti e servizi personalizzati in base all’analisi del DNA nel settore della nutrigenetica.

Medico Facile: offre un’applicazione web che ridisegna il modo di scegliere il medico, attraverso uno strumento innovativo di classificazione, dove al centro del processo troviamo medici, pazienti, associazioni e istituzioni che collaborano per dare spazio e visibilità alla Buona Sanità.

By Flow: offre un innovativo know-how, tecnologie e metodologie basate su tecniche capaci di offrire soluzioni nell’ambito del nano e delle biotecnologie, volte al controllo di qualità dei prodotti.

MedBip: offre un piccolissimo device tecnologico che, applicato semplicemente sulle scatole dei farmaci e programmato da medico o dal farmacista, permette di tracciare e seguire senza errore la terapia da seguire.

Ed infine, tra i protagonisti del TEDMEDLiveBologna troviamo anche i facilitatori di Housatonic, i quali attraverso lo scribing hanno arricchito i talks degli speakers, rendendo il linguaggio scientifico e medico comprensibile e vicino a tutti i partecipanti.

La prima edizione di TEDMEDLiveBologna è stata ricca di protagonisti, idee e collaborazioni. Facendo parte di questo grande team ho potuto appurare l’entusiasmo di tutti i partecipanti, un’atmosfera ricca di contenuti, idee e persone capaci di scambiarsi opinioni in ogni momento della giornata, riducendo le distanze tra esperti e partecipanti. Ted è una nuova realtà in cui nascono nuove collaborazioni e idee capaci di cambiare il nostro futuro.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...