Milano capitale della moda, BOLOGNA capitale della Rete Alta Tecnologia?

Foto postdi Alessia Angelo

Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna, Bologna 11 Aprile 2013

Domanda provocatoria quella che parte nella prima fase della giornata Turboblogging, un contest organizzato da ASTER, che racconta come la ricerca si possa diffondere attraverso la pubblicazione di un post e la condivisione con i social network.

Il tweet pubblicato ”Milano capitale della moda, BOLOGNA capitale della Rete Alta Tecnologia” non è frutto di una critica, ma di una sfida, la stessa sfida che le diverse Piattaforme presenti a questa giornata si pongono. Ciascuna con la propria tematica di appartenenza, ognuno nel proprio settore, sottolineano in che modo la ricerca tecnologica si manifesti come valore aggiunto ed evoluzione di contenuti per la propria “azienda”.

Le tematiche variano dalla ricerca agroalimentare a quella delle costruzioni, dall’energia ambientale all’ICT e design, dalla meccanica e materiali alle scienze della vita. Argomenti di oggi, argomenti del futuro, argomenti che saranno padri delle nuove professioni: quelle del web, della ricerca e dello sviluppo.

Le parole chiave che emergono durante le varie esposizioni sono: sapere, cultura, economia, comunicazione, impresa, government, metodi, relazioni, sicurezza, approccio integrato, innovazione integrata, sostenibilità, conoscenze scientifiche, digitalizzazione, creatività, imprese, competenze, marketing, INNOVAZIONE, RICERCA, INNOVAZIONE, RICERCA.

Negli anni in cui si stanno abbattendo le barriere del digital divide, cercare sistemi innovativi e comunicativi ad alta tecnologia ed agglomerarli con la ricerca sembra essere la giusta medicina per curare ed invogliare coloro che non si nutrono di tecnologia, di ricerca, di innovazione e di web 2.0.

Come specificato dalla maggior parte di speakers, i contenuti dei prodotti devono sicuramente essere innovativi, offrire soluzioni non attese ed essere in grado di avviare un processo comunicazionale, virale e coinvolgente.

Tra le tematiche affrontate e le parole chiave citate, le due di maggior rilievo sembrano essere: conoscenza e comunicazione. Conoscenza dal latino cognosco, è sinonimo di apprendimento, acquisizione di nozioni, esperienza, comprensione, preparazione; tutti elementi necessari per far sì che la ricerca possa avviarsi e svilupparsi consentendo la promozione di progetti ad Alta Tecnologia.

Comunicazione è invece la seconda parola che fa da collante a conoscenza; infatti, la ricerca, le innovazioni, le grandi e piccole imprese hanno bisogno di comunicare, di rappresentarsi e raccontarsi in maniera più efficace e comprensibile possibile. Ecco che la comunicazione diventa, in questo caso, sinonimo di informazione, di trasmissione, di partecipazione, di diffusione e di intervento.

Può quindi BOLOGNA diventare la capitale della Rete Alta Tecnologia? La risposta è assolutamente positiva e propositiva, basta solo attivare il connubio tra competenze e comunicazione nelle sue varianti semantiche.

Qual è la maggiore sfida sociale? Come si attiva tale processo? La pillola toccasana consiste stavolta nell’investimento e nella costruzione di un’offerta qualificata di ricerca industriale, ecologica, sanitaria ed agroalimentare sul territorio supportata e alimentata dalla conoscenza e dalla comunicazione. Una ricerca improntata sulla sinergia tra Università ed enti locali; una ricerca che sappia dare risposta alle necessità delle persone.

Impiantare nella nostra mente le tre “C”vincenti: Comunicazione, Conoscenza, Connettività.

Fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza

Dante Alighieri, Divina Commedia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...