I bollenti spiriti dei giovani Pugliesi

White Springs School 5th graders dancing, Florida no copyright

White Springs School 5th graders dancing, Florida no copyright

di Gabriella Comparato

In Puglia, i giovani sono considerati una risorsa, non un problema. La loro voglia di partecipare, di cambiare lo status quo, l’energia e le idee innovative sono state lo spunto per la creazione di un programma a lungo termine per lo sviluppo culturale, sociale ed economico pugliese.

Promosso e coordinato  dall’Assessorato alla Politiche Giovanili  e Cittadinanza Sociale, Bollenti Spiriti è il programma della Regione Puglia per le Politiche Giovanili che dal 2005, anno della sua nascita, attraverso numerose iniziative, stimola e coinvolge la partecipazione dei giovani pugliesi alla vita della regione in ogni suo aspetto.

Nel 2006 viene lanciato il Bando di contratto Etico Giovanile, che dall’ anno successivo prende il nome di Ritorno al Futuro e non fa più parte del programma  Bollenti Spiriti.

Si tratta di un vero e proprio investimento nella formazione attraverso borse di studio per sostenere i giovani pugliesi nel perfezionamento degli studi. Il patto etico consiste nel far ritorno in Puglia per mettere a disposizione dell’intera comunità le competenze acquisite.

L’Attività di Bollenti Spiriti si concentra soprattutto su tre fronti: quello della riqualificazione degli spazi abbandonati mediante la realizzazione  di Laboratori Urbani; quello della diffusione e della cultura della legalità e della lotta attiva alle mafie mediante il Cantiere della Legalità; e quello della partecipazione attiva dei giovani allo sviluppo del territorio con l’iniziativa Principi Attivi, attraverso un finanziamento dei progetti presentati dai giovani stessi.

Gli obiettivi principali di Principi Attivi, iniziativa nata nel 2008, sono: la tutela e la valorizzazione del territorio; lo sviluppo dell’economia della conoscenza e dell’innovazione; l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva.

I progetti vincitori sono sostenuti con un contributo a fondo perduto che arriva a 25.ooo euro. I giovani che intendono partecipare al bando annuale, hanno poi la possibilità di aggregarsi in forme giuridiche diverse, dalla semplice associazione all’impresa. Non è obbligatorio, soprattutto, possedere una partita iva per poter usufruire di questa grande opportunità di veder realizzato il proprio progetto. Non è una cosa da poco.

Principi Attivi offre dunque la possibilità di mettersi in gioco e di sviluppare un’idea, un progetto, che difficilmente si riuscirebbe a realizzare senza gli adeguati strumenti, ma soprattutto senza un supporto economico. In un periodo in cui non si fa altro che parlare di sostegno ai giovani, la Puglia si pone sicuramente all’avanguardia, e bisogna dare il merito alla sua amministrazione di aver creduto e di aver dato spazio alle idee e all’azione dei suoi giovani.

Per saperne di più:  http://bollentispiriti.regione.puglia.it/index.php

Annunci

One thought on “I bollenti spiriti dei giovani Pugliesi

  1. Pingback: Mise-Miur: bando per sostegno alle start-up | #PlacEvent

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...